642 Idee per scrivere

a cura di 826 ValenciaL’ippocampo, 2017 Categoria: non ha paginazione, a occhio MI-VE, per durata INTERCITY Creativo Stuzzicante Pratico Un giorno compri una collana, per poi scoprire che ti permette di parlare correttamente qualsiasi lingua. E poi? Scrivi cosa accadrà il giorno in cui i coniglietti a pelo lungo giganti assumeranno il controllo della tuaContinua a leggere “642 Idee per scrivere”

L’anima delle città

di Jan Brokken Iperborea, 2021 334 pagine Cetgoria: Milano-Venezia Dinamico Curioso Città pulsanti E anche se non è così, mi piace pensare che nessuno scompare senza lasciare in eredità un’orma, un’impronta digitale o un’idea. La casa ideale non è un interno, ma una vista. Viaggiare. Da quanto tempo non prendo un aereo per spostarmi, perContinua a leggere “L’anima delle città”

Nova

di Fabio Bacà Adelphi, 2021279 pagineCategoria: Milano-Venezia Forbito Introspettivo Rivelazioni Proprio come suo marito, obbedendo a una di quelle necessarie simmetrie coniugali forgiate sulla condivisione di piccole sezioni di spazio e ampie porzioni di tempo, Barbara si svegliava ogni mattina alle sei. Aprendo gli occhi, nessuno dei due alterava la regolarità del ritmo respiratorio oContinua a leggere “Nova”

La donna che decise il suo destino

Vita controcorrente di Cristina di Belgioiosodi Pier Luigi VercesiNeri Pozza, 2021303 pagine Categoria: Milano-Venezia Eleganza Coraggio / Controcorrente Ideali Proseguì per la sua strada, altera e sprezzante, fomentando così ulteriori asti e sciogliendo le briglie alle ricostruzioni da feuilleton. In quel groviglio di vipere e di eroi che fu il Risorgimento italiano, di aspirazioni liberaliContinua a leggere “La donna che decise il suo destino”

Abbiamo sempre vissuto nel castello

di Shirley JacksonAdelphi, 2009189 pagineCategoria: Milano-Venezia Sottopelle Equilibrio Follia Mi chiamo Mary Katherine Blackwood. Ho diciott’anni e abito con mia sorella Constance. Ho sempre pensato che con un pizzico di fortuna potevo nascere lupo mannaro, perché ho il medio e l’anulare della stessa lunghezza, ma mi sono dovuta accontentare. Detesto lavarmi, e i cani, eContinua a leggere “Abbiamo sempre vissuto nel castello”

All’orizzonte

di Benjamin MeyersBollati Boringhieri, 2021238 pagineCategoria: Milano-Venezia Libertà Amicizia Gentile La pioggia era a molti chilometri di distanza, eppure lì il giardino era piombato in un’immobilità improvvisa, un silenzio assordante. Nessun canto d’uccello. Nessun latrato di cani in lontananza. Sentivo il muscolo del collo vibrare per un impulso quasi elettrico. «Succede, quasi all’orizzonte» disse DulcieContinua a leggere “All’orizzonte”

I demoni di Wakenhyrst

di Michelle PaverNeri Pozza, 2020317 pagineCategoria: Milano-Venezia Gotico Palude Fedeltà Come se lo facesse un’estranea, passò in rassegna i frammenti del suo passato – Maman, Papà, se stessa – risistemandoli per comporre un quadro diverso.Vide la sua infanzia staccarsi e fluttuare via come un brandello di pianta acquatica nel canale. Le paludi hanno una doppiaContinua a leggere “I demoni di Wakenhyrst”

Le otto montagne

di Paolo CognettiEinaudi, 2016199 pagineCategoria: Milano-Venezia Riconciliazione Anima Asperità Se il punto in cui ti immergi in un fiume è il presente, pensai, allora il passato è l’acqua che ti ha superato, quella che va verso il basso e dove non c’è più niente per te, mentre il futuro è l’acqua che scende dall’alto, portandoContinua a leggere “Le otto montagne”

A proposito di libri

Cose spiegate bene, Il PostIperborea, giugno 2021238 pagineCategoria: Milano-Venezia Orizzonte verticale Cura Libridinoso La natura vegetale della carta è rimasta stampata nei suoi nomi: fogli deriva da foglie, book deriva da beech, che significa faggio, il papiro è una pianta e il liber la parte interna della corteccia. Giacomo Papi Il ladro di libri più “libridinoso” della storiaContinua a leggere “A proposito di libri”

La tarda estate

di Luiz RuffatoLa Nuova Forntiera, 2020240 pagine Categoria: Milano-Venezia Tropicale Ritorni Descrittivo Questi alberi mi hanno vegliato, questo selciato ha accompagnato i miei passi… I muri hanno le orecchie, ma non la bocca. Se l’avessero, racconterebbero del bambino magro che volava per la città con la sua bicicletta Caloi verde, ingoiando il paesaggio. Padrone delContinua a leggere “La tarda estate”